TP Documentation within a deadline

Aggiornato il: mar 22

The process of aligning national provisions on transfer pricing with the OECD Guidelines published in July 2017 ("OECD Guidelines") continues. In implementation of the provisions of the Ministerial Decree of 14 May 2018 ("MEF Decree"), the Revenue Agency, with measure no. 360494 of 23 November 2020, updated the provisions relating to the documentation on transfer pricing with which taxpayers will have to comply in order to benefit from the penalty protection reward scheme with some novelties both as regards the information required in the Master File and Country File and the "certain date".

In essence, within the deadline for the submission of the tax return for FY 2020 (autumn 2021) it will be necessary to affix "certain date" to the set of documents through "time stamp" and "digital signature". Overall, the tax authorities will therefore have a wider and more structured set of information available than in the past. The changes introduced by the measure will inevitably burden the taxpayer especially during the first year of implementation, during which a large amount of additional information will have to be promptly collected and processed, which may not always be easy to find.Prosegue il processo di allineamento delle disposizioni nazionali sul transfer pricing alle Linee Guida OCSE pubblicate nel luglio 2017 (“Linee Guida OCSE”).



TP documentation con "data certa"


In attuazione di quanto previsto dal D.M. 14 maggio 2018 (“Decreto MEF”), l’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 360494 del 23 novembre 2020, ha aggiornato le disposizioni relative alla documentazione sul transfer pricing a cui i contribuenti dovranno attenersi al fine di poter beneficiare del regime premiale della penalty protection con alcune novità sia in tema di informazioni richieste all'interno del Master File e del Country File sia di “data certa”.

In sostanza, entro i termini dell’Unico per per il periodo d'imposta 2020 (autunno 2021) bisognerà apporre “data certa” al set documentale tramite marca temporale e firma digitale. Complessivamente, l’Amministrazione Finanziaria avrà quindi a disposizione un set di informazioni più ampio e più strutturato che in passato. Le novità introdotte dal provvedimento graveranno inevitabilmente sul contribuente soprattutto nel corso del primo anno di implementazione, durante il quale dovrà essere tempestivamente raccolta ed elaborata una grande quantità di informazioni aggiuntive, che non sempre potrebbero risultare di facile reperimento.



Post recenti

Mostra tutti
  • LinkedIn Icona sociale

© 2019 Studio Bampo P. iva 00060520251